La necessità di un’ alternativa

Parliamoci chiaro. Senza Microsoft oggi l’informatica non sarebbe quello che è, così vicina ad utenti non esperti e non intenzionati a fare addestramento prima di usare un computer, così semplice per gli sviluppatori che non devono più preoccuparsi delle periferiche che il loro sistema utilizzerà (una volta mica c’erano i driver !!).

All’epoca Bill Gates era quello con il maglione in mezzo agli “incravattati” (termine napoletano per indicare figuri in giacca e cravatta, nel senso anche di formalità piuttosto che interesse), quello che avrebbe fregato a Digital Research l’opportunità di piazzare il proprio sistema operativo sulla nuova piattaforma aperta di Big Blue (I.B.M.), che avrebbe ottenuto di fornire lo stesso sistema operativo (PC-DOS), ma con un altro nome(MS-DOS), anche ai produttori di piattaforme compatibili, rendendolo il più diffuso in ambito PC. Quello, che questo sistema operativo lo ha comprato da uno sviluppatore che se l’era fatto per proprio uso e consumo. Era il genio (della finanza probabilmente più che dell’ informatica… ) che è, e che ha costruito una Microsoft che piaceva a tutti, anche all’alba dell’era Open Source.

Di Microsoft probabilmente il prodotto che ne ha fatto la fortuna è l’interprete BASIC integrato nella ROM dei primi PC e degli home computer (qualcuno li ricorda?) degli anni ’80, quasi un BASIC-OS. Un linguaggio che con l’accoppiata Visual Basic /Windows 3.1 ha fatto volare la Microsoft su vette mai più raggiunte.

Ottimo anche lo stacco dal VB originale al .net framework (ispiratissimo a JAVA daltronde), almeno fino alla versione 2.0, tanto da far nascere progetti come MONO (attualmente supportato da Novell) per il porting della piattaforma su altri sistemi operativi, che nel frattempo crescevano e continuano a farlo.

Perchè quindi non crescere a pane e BASIC ? Perchè non usarlo a livello professionale sia per applicazioni desktop che Internet / Intranet ? Perchè non interfacciarlo a DBMS moderni e Open come MySQL ? E così e stato per me.

E poi? Cosa è successo?!? Troppe risorse spese per un mercato nuovo da conquistare (XBox), per spingere l’applicativo più usato al mondo (MS-Office), la guida lasciata a tale Ballmer che sta praticamente inabbissando la società…. fatto sta che dopo circa 10 anni (parto da Windows 2000, quello che per me è stato l’ultimo sistema operativo degno di questo nome rilasciato da Microsoft) il file system è sempre lo stesso, piuttosto che migliorare ed ottimizzare si è preferito usare tecnologie abilitanti che portano al rinnovo forzato del proprio hardware, un aborto dal nome Vista, il rilascio di un .net framework che aggiunge solo classi dedicate ai propri prodotti (versione 3,5) e via di seguito. Di sicuro Microsoft ha supportato Bush alle sue prime elezioni per non essere divisa per legge in tre società distinte (sviluppo, applicazioni e sistemi operativi) e forse oltre a tutto il male che si è avuto dall’elezioni di Bush, dividendosi, poteva anche evitare di diventare quello che è oggi e non incorrere negli errori citati.

Insomma, l’orizonte non era più limpido come una volta, cominciare a guardarsi intorno era d’obbligo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...